La consapevolezza del dopo elezioni 2018.

Queste elezioni ci consegnano un’Italia diversa. Un’Italia che in larga parte soffre, che non si sente ascoltata, non si sente rappresentata, non vede futuro per se. Un’Italia che si, ha paura del diverso, ma non sempre perché è razzista ma anche perché non si sente tutelata. Il voto altissimo alla Lega Continua a leggere

Annunci

Il voto utile a noi stessi. Per questo voto Liberi e Uguali.

liberi-e-uguali-votoSiamo ormai alla fine della campagna elettorale. Una campagna elettorale poco degna di nota, dove si è discusso poco di tematiche importanti come lavoro, diritti, scuola ma si è preferito discutere di immigrazione in modo continuo, come se fosse il problema principale del nostro paese. Come se i problemi economici, strutturali e della sanità dipendessero da questo fattore. Continua a leggere

Stringiamoci intorno alla famiglia di Pamela.

pamela-uccisioneQuanto successo a Macerata è un fatto che fa male al cuore, alla coscienza ed a tutta la nazione. Pamela è stata uccisa da un assassino, un mostro (o più complici, ancora non si sa) che dovrà essere giudicato dalla magistratura. Un atto che solo ad immaginarlo fa stare male, contro una ragazza nel pieno della sua gioventù che sicuramente aveva dei sogni, speranze ed aspettative. Continua a leggere

Condanniamo quanto sta succedendo in Spagna.

spagna-referendumQuanto sta accadendo in Spagna é di una gravità immane. Per quanto anche io non sia favorevole ad un fallimento di unità dello stato spagnolo con la separazione della Catalogna (che porterebbe con se effetti di separatismo in altre zone dello stato), irrompere nelle scuole per impedire un referendum con la forza non é la corretta soluzione. La Democrazia va esercitata e si esercita in altro modo. Quelle immagini fanno molto male alla nostra ormai martoriata Europa.

LA LOTTA TRA POVERI NON HA SENSO. USIAMO LE NOSTRE ENERGIE CONTRO CHI HA DI PIU’.

povertaOrmai ogni giorno si sentono discussioni di ogni genere. Si sentono volare parole pesanti al bar, in edicola, al supermercato perché ormai si è sdoganato il fatto di poter dire qualsiasi cosa, anche di cruento sessista e razzista, senza che nessuno si indigni.

Fin da piccolo ho imparato che tutte le mie energie dovessero essere indirizzate alla lotta per i più deboli, per le minoranze e per coloro che hanno meno di me. Non mi è mai passato per la testa di dover lottare contro i miei simili o contro chi ha meno di me. Continua a leggere