Analisi Post amministrative Pistoia

amministrative-pistoiaIL CENTROSINISTRA SFALDATO, AMMINISTRAZIONI NON RICONFERMATE ED ASTENSIONE A QUASI IL 50%

A causa di una pessima gestione del partito in questi anni da parte dei dirigenti in carica e non più in carica a livello locale, il fallimento delle amministrative di ieri in provincia di Pistoia parla chiaro. M5S scomparso nel nulla ovunque in tutta Italia ed è un dato chiaro, ma il PD renziano ha allontanato gli elettori di centro sinistra e a livello locale il centrodestra compatto richiama il suo elettorato.

Un disastro elettorale, targato da questa dirigenza che si piena la bocca di rinnovamento e unità, ma ha fatto di tutto in questi anni per allontanare chi nel PD ci ha creduto e ha contribuito, ed accogliere invece persone di dubbia utilità. Se poi pensiamo che l’astensione ha toccato i massimi storici, si deve veramente riflettere molto. Quasi un cittadino su due é rimasto a casa, vedendo nella politica qualcosa di brutto e non interessante. Soprattutto i giovani, a cui stiamo davvero rubando la gioia di programmare e pensare al futuro.

Sono contento per l’elezione di Luca Marmo e Marco Mazzanti che hanno davvero lavorato bene!

Per il resto, a qualche giovane dirigente, dovrebbe suonare un campanello di allarme.

Annunci

One thought on “Analisi Post amministrative Pistoia

  1. Guido, ricordati che non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire. Il PD pistoiese (ma direi tutto l’apparato) si è allontanato dalla gente da decenni, da quando ha abbandonato la socialdemocrazia per infognarsi in una chimera fatta di pseudosinistra, tanto tanto centro dal sentore democristiano e un pizzico di destra. E nonostante i tanti iscritti/adepti che votano solo perché c’è il simbolo e vanno alle sagre dell’umidità per il “bene del partito” (!!!), il popolo si allontana. La risposta è semplice: se fai politiche distruttive, che non aiutano il popolo ma che ingrassano solo chi ha già i soldi, che ti aspetti? I 92 minuti di applausi di fantozziana memoria? Se il governo opera una porcata come la riforma delle province, che a parole doveva essere il toccasana della PA, nei fatti che cosa è successo? Nemmeno il dottor Mengele avrebbe mai pensato ad un risultato così pastrocchiato! Le province esistono ancora, hanno solo cambiato aspetto ma soprattutto sono state disastrate nei conti e nell’organizzazione. Presidenti d’area PD che devono andare in procura a fare denuncia perché l’ente è in dissesto e gli esponenti PD che urlano di disprezzo perché questi signori hanno semplicemente fatto ciò che doveva essere fatto, ossia tutelare stipendi, lavoratori e cittadini che pagano le tasse provinciali! Fate un giro lungo le strade provinciali di Pistoia, soprattutto quelle che scollinano il Montalbano, e le vedrete infestate di erbacce, rovi, polloni di acacia (pieni di spine), piante che sono paurosamente inclinate verso il piano stradale, manutenzione a livelli sotto zero. Questa è la riforma Del Rio. E chi dobbiamo ringraziare, l’eterno rivale (grande amico) Silvio? No. Il PD. Sono stati capaci pure di perdere il comune di Pistoia!!!!!!!!!! Anche se poi il sindaco, a prescindere dal colore politico, deve fare il bene dei cittadini, di tutti. Perché l’acquedotto serve a tutti, come le fogne, la rete del gas e l’illuminazione pubblica. Non si può certo togliere a quelli della destra o ai grillini. Amministrare la cosa pubblica non è mai facile, le leggi sono scritte male e applicate anche peggio, ma questo è un grado di responsabilità a più livelli. E, concludo, il PD non è Renzie. La sua spocchia, la sua boria, le sue innumerevoli bugie politiche hanno causato questo, dato che ha voluto personificare il partito su di sé. Una persona onesta e coerente con ciò che dice si assume le responsabilità. Ma invece si è preferito puntare il dito sugli altri. Certo, è più facile e più comodo, ci credo che abbia agito così! Ho ammirazione per Civati e confido in un partito di sinistra, o una federazione di partiti, che sappia ripartire dal cittadino, sia esso studente, dipendente, disoccupato, imprenditore.

Se ti va, lascia un Commento! :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...